La santa ricorrenza

Nel giorno del tuo santo
festeggi l’onomastico
con tavola imbandita
ma proprio al tuo cantor,
e oggi c’è pure il vino,
rimane ancor inibita.
Per sì complessi auguri
senza neppure il cellulare
ricorro alla cornetta
ma la linea è interdetta
e finanche l’allusione
diventa una delusione,
e resto così da solo
a rimuginare versi che,
sempre più tersi,
neanche vedo più.
Ben venga pure lo spirito
con le sue rime in versi
ma la santa ricorrenza
senza un minimo contatto
di un lembo di materia,
un brindisi augurale
o lo squillo della cornetta…
sai dirmi che festa è!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail