Fame di gloria

Con l’innato assillo
dell’umana vanagloria,
volendo passare alla storia
come lo scopritore dell’anima
e come il compositore
di tante sue belle poesie,
alla vostra gran risata
senza un minimo rispetto
per un povero paziente,
contrappongo con orgoglio
l’attestato di validi specialisti
con certa e sicura diagnosi
di bipolarismo genetico,
che sarà il mio salvacondotto
a poter scrivere di tutto e di più
per stato di permanente follia.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail