L’imbattibile trio del nostro stivale

Per l'emergenza politica e relative elezioni, tra clima, virus e guerra, avremo pure un'estate di sfide (anche nel centro destra per la leadership) e un autunno di trattative (se non vince la destra) per gli innumerevoli partitini.
Intanto Berlusconi, rientrato in politica, già dà i numeri (pensioni, alberi) e se un tempo ci volle Monti e la Fornero, adesso meglio un geriatra o meglio ancora uno psichiatra!
In riferimento poi alla cattiveria sull'altezza di Brunetta, anch'io sono tormentato dalla bassa statura (ho il fisico ma non il piede di Maradona!), una lucida considerazione: in una bassa statura ci può stare anche un gigante, nella Fascina... solo rami secchi da bruciare!
---
Sull'italica sponda
a destra campeggia
la bellicosa Meloni
e l'intransigente Giorgia
se sol apre bocca
ti fa davvero tremar,
c'è poi il leghista Salvini
che, santo padano,
da nume marino
è il protettor delle coste
e le barche dei migranti
non le fa mai avvicinar.
Infin al centro risplende
l'immortale Silvio,
latin lover latino
sempre a caccia di donne,
ma è il più bello dei Silvi,
discendenti di Venere,
e con tanto danaro
se le può finanche comprar.
Bando allo scherzo
siam davvero in buone mani
e per un'Italia migliore
li deve solo votar.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La novella Nato

Nonostante la minaccia
della catastrofe ambientale
e dell'invasione virale
con il rischio della terra
in uno scenario spettrale,
siam tornati alle guerre
ed ai confini territoriali,
quando la “novella Nato”
dovrebbe assurgere
ad un'alleanza culturale,
altro che politico-militare,
per promuovere valori etici
e non scontri bellici.
Solo così si consolida
la fratellanza tra i popoli
in virtù della luce dell'anima,
comune denominatore spirituale,
che si avvale non di variabili
ma di inossidabili componenti:
pensiero, amore e coscienza,
lo stampo del marchio divino
dal soffio vitale di figli di Dio.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Dacci oggi il nostro Silvio quotidiano

Dacci oggi il nostro Silvio quotidiano (2010)
 
Per opera e virtù dello Spirito Santo abbiamo un buon pastore (Papa Francesco), speriamo che il buon Dio ci doni un buon Presidente, per un buon governo non ci resta che pregare il leader onnipotente... dacci oggi il nostro Silvio quotidiano!
 
Nel segno del Cavaliere c'è Vespa,
nel sogno il nobel,
nel reale la multiproprietà
(dal vivo e in voce mediaset!),
il suo ideale è il regno d'Italia.
In difesa del Premier c'è Feltri,
in porta Ghedini,
a centrocampo Ferrara
e in attacco Belpietro.
Tra le palle del Presidente
c'è la bellezza e la superpotenza,
con le palle Letta,
sulle palle Fini,
nel pallone Bonaiuti
(monocorde zitella stizzosa!)
e la pallina è Brunetta.
Rompe le palle Bossi
ma i politici che palle
tra donne, case e falli,
non sempre balle!
Agli italiani con le palle
girano le palle.
Nel nome del Padre
si cela il mistero della vita,
dal nome Silvio
discende la stirpe italica,
origina il mito del latin lover
e dell'amante latino.
Nel nome di Berlusconi
si accetta la sorte,
non si teme la morte,
si porta la croce
e si perde la voce...
volenti, nolenti o dolenti.
Il Berlusca number one,
senza fini e casini
ma fresco di zecca dal museo delle cere
(cave solem qui omnia liquefacit!),
è il politico più amato dalle donne
e invidiato da tutti (specie dai giudici!).
Con fede (cieca fiducia nella verità),
Emilio a parte,
a noi resta la speranza
della misericordia divina:
bontà (pietà+carità) + perdono!
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il leader onnipotente

Risultato elettorale febbraio 2013...1x2, 1 (Bersani, favorito, il morto che parla), x (Berlusconi, recidivo, l'imbalsamato), 2 (Grillo, sorpresa vincente, l'indemoniato)... nonostante la macchia (il 2 di Grillo) non si vince niente perché lo spread sale e la borsa scende!
Comunque con Di Pietro e Fini trombati c'è Silvio resuscitato e l'Italia risorgerà... il leader onnipotente! La resurrezione di Silvio è opera di un Santo d'oro o meglio è cominciata con Santoro... in nome e per conto dell'audience (gossip-scoop-reality... audience per business)!
 
Il leader onnipotente (2009, da Silviade)
 
Presidente nostro,
che sei così potente in terra
sia fatta giustizia secondo la tua volontà
come in parlamento così in tribunale
secondo le leggi del tuo governo.
Dacci oggi il tuo impegno quotidiano
a risolvere i nostri tanti problemi
di sopravvivenza per la nostra indigenza
e liberaci, tu che tutto puoi,
oggi e sempre nei secoli,
dalla ièlla dell'anno zero
e dal parimenti nefasto e perdente tris di zero,
perché un santo d'oro e un marco scaduto
dopo molti travagli non valgono un bel niente,
specie se avallati da un sinistro vignettista
contro cui è lecito ogni volgar scongiuro.
E rimetti a noi i debiti scongiuri
e non certo i nostri debiti
per il maleficio dello spergiuro.
 
P.S.
In tema di famiglia, però, Silvio non è proprio un padre esemplare (a parte i soldi) se si permette (sempre per i soldi) una giovane fidanzata! 
 
Italia risorgi (spot elettorale 2013)!
 
Nel quotidiano fragore
del politico fervore
s'ode a destra una squillo...
vota Silvio,
a sinistra rimbomba uno strillo...
vota Antonio, vota Antonio,
è Di Pietro!
Al centro c'è la solita lagna,
è Casini...
vota Monti!
D'ambo i lati
ci son solo brutte facce...
Ingroia ha la barba,
Silvio la cera,
Vendola l'orecchino,
Bersani non ha la facies,
D'Alema aveva almeno la barca
e Franceschini la camicia!
Alla fin dei conti...
non ci resta che piangere
o puntare su Mario
ben visto aldilà dei monti
dall'angelica Merkel!  
 
Per un giocatore impenitente come me, alla fine dei conti, la politica ti offre i segni buoni per il totocalcio... 1 Bersani, il favorito della vigilia, x Berlusconi, il recidivo o redivivo, 2 Grillo, la sorpresa vincente. E meglio ancora ti può dare i numeri buoni per il lotto... 48 (il morto che parla, Bersani), 65 (l'imbalsamato, Berlusconi), 55 (l'indemoniato, Grillo)!
   
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Italia risorgi (spot elettorale)!

Nel quotidiano fragore
del politico fervore
s'ode a destra una squillo...
vota Silvio,
a sinistra rimbomba uno strillo...
vota Antonio, vota Antonio,
è Di Pietro!
Al centro c'è la solita lagna,
è Casini...
vota Monti!
D'ambo i lati
ci son solo brutte facce...
Ingroia ha la barba,
Silvio la cera,
Vendola l'orecchino,
Bersani non ha la facies,
D'Alema aveva almeno la barca
e Franceschini la camicia!
Alla fin dei conti...
non ci resta che piangere
o puntare su Mario
ben visto aldilà dei monti
dall'angelica Merkel!  
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail